Autore Topic: Corretta divulgazione scientifica  (Letto 705 volte)

Offline Riccardo Melchiorri

  • Figli di uno Staff Minore
  • Newbie
  • *****
  • Post: 16
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Corretta divulgazione scientifica
« il: Luglio 15, 2014, 11:22:57 am »
Vorrei cercare di formare un gruppo di specialisti 5S che possa essere impiegato nel rispondere correttamente e in maniera informata a riguardo di ogni domanda riguardante la Scienza e la Ricerca.
Visitando vari forum del Movimento ho evidenziato un' enorme ignoranza su cosa sia la Ricerca e su quale sia il suo modus operandi. Non parlo solamente della Sperimentazione Animale, argomento alquanto spinoso, ma della Ricerca in generale e della mistificazione dei ricercatori.

Una delle ragioni per cui sono partito dall'Italia e' proprio perche' l'Italia non comprende la Ricerca e non c'e' quindi spazio per il suo sviluppo.

Io sono per lo sviluppo di metodi alternativi alla SA e per lo sviluppo di energie alternative, ma in un contesto che possa essere recepito senza danneggiare la Scienza e la Ricerca in Italia, anzi, forse proprio incrementandolo.



Offline Francesco Bochicchio

  • Sr. Member
  • ****
  • Post: 280
  • Karma: +6/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #1 il: Luglio 16, 2014, 07:19:06 am »
Ciao Alessandro, io non sono un ricercatore ma opero da anni in un settore attiguo, quello dei servizi per la ricerca, in particolare per quella spaziale, dato che l'azienda per cui lavoro prende parecchio lavoro dalle varie agenzie ASI ed ESA, io stesso in passato ho lavorato a progetti congiunti ASI-NASA.

Da osservatore esterno, mi sembra che la ricerca in Italia ed in Europa, almeno nel settore di cui ho conoscenza, sia fortemente autoreferenziale: non si sviluppano cioè progetti per trovare nuovi campi di applicazione o anche solo per aumentare la conoscenza su un dominio, ma per fare pubblicazioni e generare eventi mediatici, in modo che sia possibile ottenere nuovi finanziamenti per nuovi progetti di ricerca... insomma una specie di catena di sant'antonio per generare occupazione per tutti quelli che gravitano intorno a questo mondo, che produce poco o nessun valore aggiunto.
Beninteso, è una impressione che ho dal mio limitatissimo punto di vista: io sono un programmatore per una azienda del gruppo Finmeccanica. Perciò ho voluto condividerla con te, per sapere se c'è qualcun altro chela vede allo stesso modo.

Offline Riccardo Melchiorri

  • Figli di uno Staff Minore
  • Newbie
  • *****
  • Post: 16
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #2 il: Luglio 16, 2014, 10:48:55 am »
Ciao Francesco, credo che ti volessi rifererire a me e non ad Alessandro.
Il tuo discorso tocca un argomento molto impotante, ma e' molto piu' complicato di quello che hai riassunto in due righe.

Quello che posso dirti e' la mia esperienza e le mie impressioni, che potrebbero non essere generalizzabili ad altri campi.

Ho notato che per fare Scienza, in Italia si cerca di imitare il modello americano.
Esiste tuttavia un problema fondamentale, il livello di fondi che si possono ottenere. Ma ci torno tra poco.
L'idea generale e' di richiedere "grant" al fine di finanziare la propria ricerca in una direzione.
Questo grant deve passare un peer review e competere con molte altre domande di molti altri istituti e laboratori.
I migliori vengono selezionati e finanziati. Almeno cosi' dovre essere.
Dove voglio arrivare? Che per dimostrare che una proposata e' migliore di un'altra, ci si ritrova nell'assurdo di mostrare risultati preliminari che convincano i reviewer della fattiilita' della idea. Quindi, il lavoro del grant e' gia' cominciato ancora prima di scrivere il grant. Ma con che fondi e' finanziato il lavoro preliminare? In alcuni casi, con il tempo libero dei ricercatori, in altri con i fondi per un altro grant (lavorando su di un progetto si scoprono nuovi aspetti), in altri esistono (almeno in USA, non so in Italia) grant specifici proprio per questo.

Se la macchina funzionasse bene e fosse ben oliata, dovrebbe funzionare cosi'. Un laboratorio lavora su un progetto e studia vari aspetti (inclusi in un grant precedente), da questi studi trova la soluzione richiesta nel grant, ma anche raccoglie dati che possono portare allo sviluppo di nuove idee. Piu' un'idea e' innovativa, piu' e' appetibile per proporre un grant, ma, ricordati, deve dimostrare che sia FATTIBILE. Si fa quindi la domanda per quell'idea e si spera che venga accettata.
Dove e' il problema? Piu' l'idea e' innovativa, meno si hanno dati per dimostrare che sia fattibile.
In USA, si ricorre allora al croud funding, si chiedono i fondi a ditte private o persone. Nel campo medico e' piu' facile, immagina che un laboratorio richieda fondi per curare una malattia, se quel laboratorio trova poi la cura, sara' la persona o la ditta che li ha finanziati ad avere il merito.
Nel campo spaziale, e' piu' difficile.
In Italia, tutto questo non esiste... o non lo ho mai visto.
 
Quindi, il vero motivo per cui non si sviluppano idee innovative in Italia, e' secondo me che mancano i fondi e che e' estremamente pericoloso dare soldi a laboratori che non hanno una grande esperienza nel campo in cui vogliono innovare.
Tu per esempio saresti disponibile di dare 100.000 euro ad un laboratorio per fare una ricerca di cui non hai alcuna garanzia del successo?

Naturalmente, quando la macchina non funziona bene, si creano sistemi aberranti e la qualita' della ricerca cala, rendendo necessario inviare domande che siano sicure di essere accettate piu' che rischiare con cose troppo innivative.
Lo ho notato anche qui in USA, negli ultimi anni c'e' stato un calo considerevole nel finanziamento NASA. Il numero delle proposte sottomesse e' cresciuto e la qualita' e' calata, perche' invece di inviare una proposta ben fatta ad un solo programma, si cerca di avere i fondi da ogni possibile programma, quindi la stessa proposta viene inviata in diverse direzioni.

Non parlo di sistemi delinquenziali o corrotti... Li escludo a priori.

Bisogna anche ricordare che in USA, lo stipendio delle persone e' INCLUSO nel grant, mentre in Italia il ricercatore ha uno stipendio fisso. Quindi il ricercatore USA sente un po piu' di pressione.

Tutto questo, inoltre, genera un problema ben piu' grave. La mancanza di interesse per la ricerca fondamentale.
E' molto piu' facile scrivere un grant su un lavoro pratico piuttosto che su un concetto completamente sconosciuto.
In effetti, se guardi al sistema nel suo intero, non e' proprio pensato per la ricerca fondamentale.

Quindi, a mio avviso, bisognerebbe aumentare i fondi alla ricerca e obbligare gli istituti a fare per almeno 10-20% del grant, ricerca fondamentale.
« Ultima modifica: Luglio 16, 2014, 10:55:33 am da Riccardo Melchiorri »

Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #3 il: Luglio 20, 2014, 10:39:12 pm »
Vorrei cercare di formare un gruppo di specialisti 5S che possa essere impiegato nel rispondere correttamente e in maniera informata a riguardo di ogni domanda riguardante la Scienza e la Ricerca.

Io non conosco la realtà di questo settore, ma perché non creiamo un tavolo di lavoro e cerchiamo persone competenti per sviluppare questo progetto?


Offline Riccardo Melchiorri

  • Figli di uno Staff Minore
  • Newbie
  • *****
  • Post: 16
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #4 il: Luglio 21, 2014, 06:09:44 pm »
Grazie Adele,
il mio campo e' nel satellitare per ricerca planetaria, astronomia, Fisica, e programmazione scientifica.
Sarebbe interessante trovare tutti i ricercatori e scienziati del 5S e creare gruppi di consultazione.
Vorrei che si evitasse il diffondere di notizie sbagliate e fuorvianti.

Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #5 il: Luglio 21, 2014, 08:43:37 pm »
Grazie Adele,
il mio campo e' nel satellitare per ricerca planetaria, astronomia, Fisica, e programmazione scientifica.
Sarebbe interessante trovare tutti i ricercatori e scienziati del 5S e creare gruppi di consultazione.
Vorrei che si evitasse il diffondere di notizie sbagliate e fuorvianti.

Wow! Il tuo lavoro deve essere estremamente interessante!
Se vuoi cerchiamo di costituire un tavolo di lavoro in cui saranno ammesse solo persone con determinate competenze e con un obiettivo preciso che sarete voi a stabilire.
Magari ne potrebbe uscire fuori un documento esplicativo da divulgare o altro... Magari una proposta di legge!


Te la senti di gestire questa iniziativa?


Se SI noi ti aiutiamo per cercare persone competenti in materia!


:-)




Offline Riccardo Melchiorri

  • Figli di uno Staff Minore
  • Newbie
  • *****
  • Post: 16
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #6 il: Luglio 23, 2014, 02:39:20 pm »
Ti ringrazio Adele, mi sembra un'ottima cosa.
Direi che la prima cosa sarebbe da stabilire come il Movimento si pone sulla Ricerca, costruire tavoli di discussione e informare corretamente i cittadini.

Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #7 il: Luglio 23, 2014, 10:46:15 pm »
Ti ringrazio Adele, mi sembra un'ottima cosa.
Direi che la prima cosa sarebbe da stabilire come il Movimento si pone sulla Ricerca, costruire tavoli di discussione e informare corretamente i cittadini.

Grazie a te Riccardo! Comunque se non erro Paolo è un astrofisico. Quindi già fra noi pochi ci sono profili che corrispondono alle necessità di questo progetto. Ora troviamo il sistema di trovarne altri...


Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #8 il: Luglio 23, 2014, 10:48:25 pm »

Offline Riccardo Melchiorri

  • Figli di uno Staff Minore
  • Newbie
  • *****
  • Post: 16
  • Karma: +1/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #9 il: Luglio 26, 2014, 09:55:29 am »
Adele, ti ringrazio per il link, cerchiamo peró di non limitarci all'astrofisica!
É possibile fare una lista dei ricercatori in generale?

Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #10 il: Luglio 28, 2014, 07:19:29 pm »
Certo, tutto è possibile.  :) Ora vediamo come possiamo fare. Magari diffondiamo il progetto tramite il gruppo fb.

Offline Diego

  • Figli di uno Staff Minore
  • Sr. Member
  • *****
  • Post: 488
  • Karma: +9/-0
  • 灵长
    • Mostra profilo
Re:Corretta divulgazione scientifica
« Risposta #11 il: Settembre 21, 2014, 03:41:11 am »
@Riccardo Melchiorri è attiva la sezione Tavoli di Lavoro, se vuoi puoi cominciare a proporre la tua idea, aprendo un topic nella sotto-sezione Proponi il tuo Tavolo di Lavoro qui: http://www.m5slab.it/forum/index.php?board=32.0

Ciao
"La fantasia distruggerà il potere e una risata vi seppellirà!"