Autore Topic: Ci vuole un sistema di credito alternativo?  (Letto 287 volte)

Offline Gaetano Giacometti

  • Newbie
  • *
  • Post: 34
  • Karma: +6/-0
  • Think Positive!
    • Mostra profilo
Ci vuole un sistema di credito alternativo?
« il: Ottobre 04, 2015, 05:33:05 am »
Tra le tante ragioni che hanno portato alla "emarginazione" di Yanis Varoufakis c'è nè una che mi ha particolarmente colpito e che non è stata per nulla amplificata dai media (figuriamoci).

In una città si è sperimentato un sistema di credito alternativo in cui attraverso internet aziende e privati si scambiavano crediti invece di euro.
Cioè invece di riscuotere euro il fornitore accetta dei crediti emessi da altre aziende o privati in cambio di beni e servizi, una sorta di via di mezzo tra il baratto e una moneta alternativa.
Questi crediti non hanno consistenza cartacea e lo scambio avviene via internet.

Ora credo che siamo tutti consapevoli che un sistema di credito alternativo non possa essere in alcun modo implementato in larga scala, ma perchè non studiare una soluzione che sia legale, attuabile e possa svilupparsi a livello locale?

Se un sistema di questo genere fosse realizzato e potesse incidere per il 20% degli scambi economici potrebbe essere sicuramente un modo per salvaguardare una parte delle risorse disponibili mettendole al sicuro dal condizionamento della moneta unica.

Non si tratta di nulla di nuovo, e credo che esista già qualche sistema simile anche qui in Italia, ma perchè non intergrarlo e svilupparlo.


Spaventati solo del fanatismo e dell'ignoranza in qualsiasi forma.

Offline Adele Castellaccio

  • Amministratore
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 519
  • Karma: +11/-0
    • Mostra profilo
Re:Ci vuole un sistema di credito alternativo?
« Risposta #1 il: Ottobre 04, 2015, 02:18:26 pm »
Ciao Gaetano! :)
Non ho particolari conoscenze in economia per poter rispondere alla tua questione, tuttavia avevo scritto un po' di tempo fa un articolo sul mio blog sulla finanza islamica e credo sarebbe interessante analizzare anche questa forma, totalmente diversa da quella a noi conosciuta, di finanza e i vari tipi di credito da essa contemplata.

Ho aperto un post in merito per permettere a confronto fra la tua proposta e quest'altra forma di credito. Ecco il link: http://www.m5slab.it/forum/index.php?topic=593.0


Offline Riccardo Guerrera

  • MyMind
  • Amministratore
  • Full Member
  • *****
  • Post: 188
  • Karma: +6/-0
  • Uno vale Uno !
    • Mostra profilo
    • UnoValeUno
Re:Ci vuole un sistema di credito alternativo?
« Risposta #2 il: Ottobre 04, 2015, 10:39:15 pm »
Un paio di link per chi fosse (come me e Adele) poco informato sull'argomento

https://it.wikipedia.org/wiki/Valuta_locale
http://scecservice.org/site/

Aforisma di George Orwell
“Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Offline SirJo

  • Newbie
  • *
  • Post: 25
  • Karma: +7/-0
  • Life's best things are free but I accept donations
    • Mostra profilo
    • MoVimento 5 Stelle - Estero
Re:Ci vuole un sistema di credito alternativo?
« Risposta #3 il: Ottobre 08, 2015, 03:41:42 am »
In effetti anche in Australia si stanno sperimentando sistemi economici alternativi e "localizzati". Purtroppo il sito del CES AUSTRALIA è solo in inglese.

Tra le altre iniziative economiche locali è molto interessante ENOVA una nuova start up LOCALE che si dovrebbe occupare di distribuire LOCALMENTE energia rinnovabile e di remunerare in maniera appropriata chi immette in rete energia rinnovabile (pannelli solari, turbine ecc). L'offerta azionaria è quasi a metà strada (chiude a fine novembre).

Poi esiste anche la SUPER, una pensione integrativa obbligatoria, ma libera. Questo vuol dire che puoi scegliere a quale aderire, più o meno come succede con la RC Auto in italia. Il datore di lavoro ci contribuisce con il 9% dello stipendio ma il governo ti premia se ci metti anche del tuo. Sistema interessante anche per altri aspetti, ma credo che vada discusso altrove . . .
AUSTRALIA ALWAYS WAS AND ALWAYS WILL BE ABORIGINAL LAND