Cosa ci insegna il caso Greco

image

Anni di asservimento agli interessi economici della Troika e FMI (che guadagnano con l’aumento IVA imposto) ed alla Germania, che, ricordo, ha guadagnato 40 miliardi con gli spread, 5 anni di cura della Troika con gestione fallimentare della Grecia, che è stata ridotta alla miseria totale, dovrebbero aver fatto capire a tutti che questa Europa è solo una accozzaglia di burocrati criminali e truffaldini. Per fortuna la Grecia sembra aver trovato il suo nuovo Ulisse che Merkel-Nettuno vorrebbe naturalmente affossare.

In questa fase, si intrecciano interessi strategici USA (non a caso Obama ha telefonato per la seconda volta alla Merkel temendo la formazione di un asse Grecia – Russia – Cina) ed economici dei poteri forti europei e della Germania che vorrebbero continuare a lucrare sui paesi mediterranei.

Una bella lotta, sempre sulla pelle dei cittadini europei, il cui esito vedremo nei prossimi giorni. In questo quadro, che andrebbe illustrato meglio ai cittadini, la connivenza e vigliaccheria servile dei nostri governanti diventa ancor più intollerabile. Penso che il M5S uscendo per un istante dalle miserie nostrane, debba muoversi su questi punti, a livello di comunicazione e controinformazione su tutti i media, ma anche attraverso contatti ed alleanze con Tsipras e Podemos per cominciare a progettare un percorso alternativo alle demenziali politiche neo-liberiste.

Ma il caso Greco ci insegna anche quanta pochezza e vuoto ci sia dietro il servile Renzismo, testimoniato anche dal suo ultimo tweet, degno erede del Berlusconismo e che le bugie dello stesso Padoan, che solo ieri aveva rassicurato sul fatto che l’Italia non sarebbe stata contagiata, ormai non reggono per più di poche ore: oggi lo spread ha toccato i 200 punti (poi a 150 nonostante gli interventi di Draghi).

Comunque vada a finire Tsipras da solo è riuscito a smascherare gran parte dei biechi interessi che dominano questa finta Europa, la nuova politica egemonica della Germania e della Merkel che, non a caso e nonostante le pressioni di Obama, ha fatto capire che Tsipras se ne deve andare.

Mi auguro solo che al referendum il popolo greco reagisca alle paure indotte e non ceda a questi ricatti vergognosi ma non farebbe male la solidarietà della parte migliore del popolo Italiano perchè qui non è in gioco solo il futuro della Grecia, ma dei diritti, delle libertà e della democrazia in tutti i paesi dell’Europa.

In prospettiva, per uscire da questa follia, serve una lotta e strategia comune tutta ancora da costruire tra le forze alternative europee.

Discorso all’Europa di Beppe

Grillo-6752

Avete visto il video del suo discorso, davanti al Parlamento Europeo? Sono 36 minuti, ma spesi bene!
Spero di fare una sintesi corretta. L’Europa è governata da banchieri che senza alcun rimorso o remore, ci schiacciano economicamente e politicamente. Chi tira le fila? La capofila è la Germania, con alle spalle lobbies finanziarie ed industriali. Chi hanno messo a capo della commissione europea? Juncker. Chi è costui? L’ex premier del Lussemburgo (paradiso fiscale) … e lui viene a dirci che dobbiamo tirare la cinghia?!?! Inoltre, il parlamento europeo è una macchina mangiasoldi … si chiedono sacrifici, mentre loro spendono e spandono allegramente … ecco perchè i parlamentari temono i pentastellati … loro dicono tutto senza paura delle conseguenze … da quando siamo nell’euro tutti i parametri sono peggiorati … noi siamo gli unici ad avere milioni disoccupati, ma non il reddito di cittadinanza …
Beppe si dice fiero di essere contro tutto il sistema, contro l’euro, non l’Europa … persino gli economisti i nobel, ci dicono in privato che dobbiamo uscire dall’euro il più presto possibile, altro che! Un disoccupato costa 10 mln l’anno “socialmente”, e noi, non ce li possiamo permettere. La gente è disperata … i vari occupy, indignatos, M5S, spingono per salvare e rinnovare la società, mentre il potere è difeso solo dalla polizia … ma senza di noi chi avanzerebbe in Europa? I nazzisti, gli alba dorata! …
I nostri parlamentari sono elogiati dagli altri parlamentari perchè loro fanno anche le ore piccole per capire le cose … la mafia è in Germania, in Europa, agisce in Borsa, è nell’economia. Mentre voi di cosa vi preoccupate? Di cambiare le regole in corsa!!! C’era da nominare un vicepresidente per una commissione e voi cosa avete fatto? Avete cambiato le regole in corsa, perchè sarebbe toccato ad uno del nostro gruppo parlamentare!!! Noi siamo europeisti veri, ma proprio per questo che dobbiamo rifondare l’Europa … Non fidatevi della stampa, perchè manipola la informazione! Siate giornalisti voi stessi!

*** Mentre alcuni giornalisti europei ponevano domande a Beppe, un italiano lo contesta duramente e fuori luogo … Beppe reagisce e dice che “siete voi della stampa che siete più responsabili dei politici … e meno male che i vostri giornali stanno chiudendo e che non prenderanno più i contributi pubblici … quando sarete degli organi di stampa libera, io risponderò alle vostre domande”

Volete scommettere che articoli usciranno su questo discorso? Verrà riportato solo l’acceso botta e risposta con il giornalista, che altre fonti di stampa riferiscono, che parrebbe non estraneo al Pd … diranno che Beppe era d’accordo con i nostri alleati delo Ukip, per ricevere quei complimenti ( a mio parere sinceri) e …

e di tutti i 36 minuti e delle verità che gli ha “vomitato” addosso? Nessuna traccia … vogliamo scommettere?